Studio di Consulenza Strategica
per la Comunicazione d’Impresa

es is more.

chi

Non c’è una S di troppo, nemmeno un riferimento
religioso. Intendiamo proprio scomunicare.
Comunicare con qualcosa di più.

Es is more, perché non è solo una lettera che spiega il nostro modo di lavorare, è la rappresentazione stessa della nostra essenza, è l’antidoto per contrapporsi a un Super Io ingombrante, che spesso rende stucchevole, auto-riferita, ridondante e rumorosa, la comunicazione dell’intera Infosfera.

La Rete ha operato una enorme moltiplicazione di contenuti, li ha fatti lievitare apparentemente senza gerarchia. Ma ha anche rotto la teca di cristallo che faceva del brand un concetto univoco da posizionare nella mente dei consumatori, trasformandolo in un terreno di significati continuamente rinegoziati con gli interlocutori dell’inedito dialogo abilitato dal Web.

Scomunicare vuol dire fare delle scelte, sapere cosa funziona e cosa no in questo mondo affollato ma trasparente.